Comunicare sui social e sul web oggi è complicato: ci sono vincoli, paletti e normative da seguire.
MA SI PUO' FARE, E DEVI FARLO!

Come in tutti i tipi di conversazioni, anche in quelle online ci sono delle REGOLE, non solo di educazione ma anche di FORMA e CONTENUTI che variano a seconda del settore in cui si opera.

Conoscere e sapersi districare fra le normative che i propri albi e codici deontologici impongono, fa la differenza fra una comunicazione CHE FUNZIONA e una invece che disperde risorse economiche e mette in cattiva luce l’azienda.

Prima di sapere come comunicare nella maniera più efficace possibile, bisogna capire COSA si può comunicare.

Ogni figura professionale è diversa e ha determinati paletti: l’avvocato ha paletti che un farmacista non ha ad esempio; un’azienda meccanica ha molte più libertà di una ASD, e così via.
Conoscere e capire questi paletti non è facile.

Certamente ti è già capitato di trovarti le vostre promozioni BLOCCATE O SEGNALATE, vero?
È successo perchè NON HAI RISPETTATO LE NORMATIVE di Facebook/Instagram e/o quelle imposte dal vostro albo.
Hai PERSO TEMPO E DENARO, nonché anche la fiducia nella piattaforma social.

Insieme a Giulia Toselli, la nostra formatrice e social media manager, CAPIRAI E APPRENDERAI COME CREARE (anche in autonomia) una comunicazione in linea con il tuo settore.

Mentre insieme a Simone Lisi, formatore ed esperto in psicologia della comunicazione, apprenderai il GIUSTO MODO DI COMUNICARE (oralmente e per scritto) ottimizzando al massimo il risultato finale.

Come in tutti gli ambiti della vita, il problema è quello che non sappiamo.
Il nostro compito è colmare quel vuoto permettendo alla tua realtà di crescere e svilupparsi ulteriormente.

Tutto questo semplicemente con:
– PROMOZIONI ADEGUATE ALLE LINEE GUIDA
– OTTIMIZZAZIONE DEI BUDGET

Le fisiologiche conseguenze saranno PIU’ CLIENTI E MAGGIORE NOTORIETA’ NEL TUO SETTORE.

Vuoi saperne di più?

Compila il form qui sotto, ti contatteremo via email per fissare una video-call dove potrai farci tutte le domande del caso.